Galleria Mossini e i ritratti Gonzaga

La pittura che celebra il prestigio e il potere dei Signori di Mantova

La storia della città di Mantova è legata indissolubilmente alle fortune e vicissitudini dei Gonzaga, famiglia proveniente dal contado che, dopo essere salita al potere nel 1328 governò la città ed il suo territorio fino al 1707. Dapprima capitani, poi marchesi e infine duchi, durante quasi quattro secoli di storia i Gonzaga seppero legittimare governo e prestigio attraverso le arti e il mecenatismo. Chiamando a lavorare a corte artisti come Pisanello, Mantegna, Giulio Romano e Rubens trasformarono una piccola realtà di provincia in un centro delle arti celebre in Italia così come in Europa.

 

Vincenzo I incoronato Duca (particolare)

 

Sebbene ad oggi le collezioni Gonzaga siano non più a Mantova ma sparse per i musei di tutto il mondo rimane tangibile traccia della loro storia attraverso i ritratti custoditi nelle collezioni locali e non solo. Nonostante molti artisti si siano avvicendati a corte attraverso i secoli, l’epoca d’oro del ritratto di stato è sicuramente quella che si propone durante il ducato di Vincenzo I Gonzaga, a cavallo tra gli ultimi decenni del ‘500 e gli inizi del ‘600. Vincenzo, poliedrica personalità dallo spiccato gusto artistico, fu a tutti gli effetti il duca dello splendore per il quale, ufficialmente e occasionalmente lavorarono Jean Bahuet, Domenico Tintoretto, Ottavio Leoni, Scipione Pulzone, Pietro Fachetti e soprattutto Frans Pourbus il Giovane, fiammingo, specialista del ritratto di fama internazionale

 

Vincenzo I in armi con il Collare del Redentore

 

Come galleria, durante gli anni di attività abbiamo avuto il piacere ed il privilegio di poter trattare e studiare molteplici esempi di ritrattistica: dalle effigi dei primi capitani ai ritratti di cardinali, dalle figure femminili al ramo francese dei Gonzaga-Nevers, indagando ampiamente la raffigurazione al tempo di Vincenzo I. Un lungo percorso attraverso il tempo riscoprendo e valorizzando opere pittoriche, miniature e sculture, che ci ha dato l’opportunità di promuovere lo studio della variegata produzione di ritrattistica che ha caratterizzato i Gonzaga e la celebrazione del loro potere, anche attraverso prestiti per mostre, eventi culturali e giornate di studi.

 

Ferdinando Carlo di Gonzaga – Nevers

 

 

 

 

 

 

Rimani sempre aggiornato!

Vuoi rimanere aggiornato sulle nuove opere disponibili in Galleria? Su eventi o esposizioni? Iscriviti alla nostra newsletter

Inserisci la tua email (richiesto)

Dichiaro di aver letto e compreso l' informativa sulla privacy

[recaptcha]